ER6ITALIA


     

Vai indietro   ER6ITALIA > OFF-TOPICS > IL BAR

IL BAR Discussioni generiche su tutto quello che vi pare !
Utilizza i sub-forums sotto elencati per discussioni specifiche.



Visualizza i risultati del sondaggio: Sei favorevole al ritorno del nucleare?
Si 52 32.91%
No 100 63.29%
Non ho ancora deciso 6 3.80%
Chi ha votato: 158. Non puoi votare questo sondaggio

Rispondi
 
Visualizza la versione stampabile Invia questa pagina tramite email Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 20/07/13, 09:01   #461
MannX
Visitatore
 
Messaggi: n/a
predefinito Re: Il ritorno al nucleare.

Ok, escludendo la proposta di lento

Mettiamo che il nucleare sia sicuro, che non abbia scorie o che cmq lo staccaggio di esse e' sicurissimo e non inquinante, mettiamo che anche mangiare cereali al plutonio non sia dannoso per il nostro organismo in tutto cio' manca una parte fondamentale della storia, ovvero i costi ed i benefici.

Quanto costa costruire una centrale nucleare? (ovviamente quelle vecchie non sono piu' riutilizzabili)
-dai 3 ai 5 miliardi di €

Quante ce ne vogliono per avere un aumento della produzione dell'energia degna di nota?
-Per un 25% del nostro fabbisogno ce ne vogliono 8/10 di reattori

In quanti anni sarebbero operative?
-Se i lavori fossero partiti intorno al 2030 avremmo avuto i primi benefici

Bene, nel 2030 il nostro consumo energetico sara' uguale?
-Se aumenta siamo fritti

Quanti anni ci vogliono prima di ammortizzare una spesa del genere?
-Fòttutamente troppi anni


Non si trova in miliardo di euro per i cassaintegrati, i 4 miliardi per l'imu o per evitare l'aumento dell'iva e secondo voi abbiamo 30 miliardi per delle centrali nucleari?
  Rispondi quotando
Sponsored Links
Vecchio 20/07/13, 14:25   #462
carlo.scaloni
Registrato
 
L'avatar di carlo.scaloni
 
Registrato dal: May 2011
Ubicazione: roma
Moto: er6f
Sesso: Maschio
Messaggi: 96
predefinito Re: Il ritorno al nucleare.

sono d'accordo al ritorno del nucleare...per il semplice motivo che sia la gorgonzola che la soppressata di vitella di rioveggio ne gioverebbero senza se e senza ma.....
ora scusate ma devo tornare in cella...
carlo.scaloni non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 14/10/13, 16:25   #463
crazyhead
Antani
 
L'avatar di crazyhead
 
Registrato dal: Jul 2006
Ubicazione: Quarto (NA)
Età : 49
Moto: Kawa ER-6n Silver "Yuki"
Auto: Aston Martin One-77
Sesso: Maschio
Messaggi: 10789
predefinito Re: Il ritorno al nucleare.

Paesi piu' mentalmente evoluti stanno abbandonando il nucleare e noi vogliamo intraprendere questa strada???? Certo, visto che poi la gestione delle scorie radioattive e' di semplice gestione (scaricarle sottoterra nel casertano e nel napoletano).....
__________________
DMAX lover
crazyhead non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 14/10/13, 17:47   #464
lelesamba
Registrato
 
L'avatar di lelesamba
 
Registrato dal: Jul 2010
Ubicazione: Milano
Età : 34
Moto: ER6-n Black&Gold
Auto: Bravo 1.6 MJ 120cv
Sesso: Maschio
Messaggi: 108
predefinito Re: Il ritorno al nucleare.

E daie con sta cosa che i Paesi stanno abbandonando il nucleare. "Paesi più mentalmente evoluti stanno abbandonando il nucleare".
Mah.
Primo: le fonti?
Secondo: Per poter vedere il link devi essere Registrato
160 impianti nucleari in schedula per la costruzione nei prossimi anni. Paesi fra cui Canada, Giappone Finlandia e UK (o vogliamo definirli Paesi con mentalità meno evoluta della nostra?).


Mannx. Sìsì tutte belle domande obiezioni. Ma l'obiezione fondamentale ora non te la poni?
- Quanto ci costa ORA l'energia elettrica per le nostre case e aziende? Quanto ci costerà nel 2030 l'energia elettrica nel nostro paese?

Una centrale nucleare costa dai 3 ai 5 miliardi. E tu dici: dove li andiamo a pescare? Mah considerando che da noi l'energia elettrica costa il 130% di più di quella francese, il 400 % di più di quella USA e Canada qualche pensierino sul come cercare di abbassare tale prezzo mi viene da farmelo. E non posso rispondermi certo con la risposta "via di rinnovabili" dato che ci sono fiumi e fiumi di parole che dimostrano come un investimento degli stessi miliardi sulle rinnovabili non riuscirebbero a coprire neanche il 10% del fabbisogno energetico italiano. Per poter vedere il link devi essere Registrato


Quote:
Quanti anni ci vogliono prima di ammortizzare una spesa del genere?
-Fòttutamente troppi anni
Mi sembra un po' deboluccia come argomentazione. Meglio spendere 50 miliardi oggi (tutti o quasi in tasche italiane per la cronaca. Ansaldo Energia se ne va in giro per il mondo a costruire centrali nucleari e geotermiche) e avere di che campare fra 50 anni che non spendere quei soldi e rischiare una crisi energetica con tutte le conseguenze fra 30 anni.


Ma pazienza.

Mi rendo conto che è un argomento in cui chi ha la propria idea difficilmente la cambia se non cominciando una seria ed approfondita documentazione in termini tecnologici, economici e politici. E penso che in Italia ben poche persone sono capaci di una cosa del genere, mentre siamo tutti portati a dire la nostra idea letta o sentita da qualche parte, influenzata dal nostro sentimento o entusiasmo che sia..
lelesamba non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 22/07/18, 12:58   #465
cts
Registrato
 
Registrato dal: Nov 2007
Ubicazione: Puglia (pendolare)
Moto: Una piccola giapponese (per sempre)
Auto: Una grande tedesca (per sempre)
Sesso: Maschio
Messaggi: 4427
predefinito Re: Il ritorno al nucleare.

Quanta superficie di pannelli solari servirebbe per dare energia al mondo?
Davvero per alimentare il pianeta dovremmo tappezzare il mondo intero di pannelli?
Oppure sarebbe sufficiente un quindicesimo dell’area desertica del nostro pianeta?
Davvero sarebbe un’opera ingegneristica ciclopica, irrealizzabile?

È da leggere tutto d'un fiato l'articolo giornalistico di Paolo Attivissimo, dalla prima all'ultima riga: Per poter vedere il link devi essere Registrato.
cts non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 22/07/18, 13:37   #466
blbio
Registrato
 
L'avatar di blbio
 
Registrato dal: Aug 2013
Ubicazione: verona
Età : 64
Moto: kawasaki er6n 08
Auto: volvo
Sesso: Maschio
Messaggi: 2073
predefinito Re: Il ritorno al nucleare.

E dopo aver coperto il pianeta di pannelli, di notte accendiamo le luci per farli funzionare? Ci sarebbero atre fonti da utilizzare che di notte non riposano.
blbio non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 24/07/18, 12:52   #467
cts
Registrato
 
Registrato dal: Nov 2007
Ubicazione: Puglia (pendolare)
Moto: Una piccola giapponese (per sempre)
Auto: Una grande tedesca (per sempre)
Sesso: Maschio
Messaggi: 4427
predefinito Re: Il ritorno al nucleare.

Specifico.
Non si tratta di coprire l'intero pianeta, ma una porzione di esso.
Quella porzione, però, non è tanto piccola come sembra: sono sempre migliaia e migliaia di chilometri quadrati e quindi è praticamente impossibile costruirla.
E' possibilissimo, tuttavia, se lo si vuole, dotare i nostri tetti di pannelli fotovoltaici per essere auto-sufficienti nel nostro piccolo, quello sì.
E' possibilissimo, tuttavia, se lo si vuole, adottare altre forme di energia alternativa al petrolio.

Se lasciamo tutto in mano a chi non ha interesse a progredire dal punto di vista energetico (leggasi le multinazionali del petrolio, i petrolieri e gli affaristi che stringono rapporti col terrorismo) allora non andremo mai da nessuna parte, qualunque sia la fonte alternativa proposta.

Siamo passati dal carbone al petrolio e dalle diligenze al treno solo perché non c'erano lobby, adesso la situazione è molto più difficile (per non dire disperata causa il depauperamento delle risorse naturali terrestri) e ancora non siamo capaci di trovare un'alternativa migliore per rimpiazzare il petrolio.

Costa?
Lo dicevano anche dell'Apollo 11.
Che è andato sulla Luna oltre 40 anni fa con dei computer che avevano una potenza migliaia di volte inferiore ai nostri PC domestici odierni.
Che ha permesso che si sviluppassero tante tecnologie costose ma via via sempre più economiche e realizzabili, dal velcro ai telefoni cellulari.

Se non facciamo un primo passo, non possiamo intraprendere il cammino.
Incespicheremo, ma ci rialzeremo e proseguiremo.
Se l'uomo fosse un essere razionale e non auto-distruttivo, sarei anche io a favore dell'energia nucleare, ma purtroppo dobbiamo trovare alternative diverse.
cts non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 31/07/18, 07:48   #468
Fabiulus
Admin
 
L'avatar di Fabiulus
 
Registrato dal: Dec 2009
Ubicazione: Copparo (FE)
Età : 44
Moto: ER6-f my 2011 - ex ER6-f my 2010
Auto: Fiat BRAVO 1.6 Multijet 120 CV
Sesso: Maschio
Messaggi: 3801
predefinito Re: Il ritorno al nucleare.

L’energia nucleare è come il petrolio: prima o poi finiremo il combustibile.
Non oggi, certo, non domani … ma fra qualche decina di anni dovremmo gestire sia i rifiuti radioattivi che lo smaltimento dei nuclei …
Questo lo dico da persona a favore del nucleare o, meglio, che lo era negli anni 90 e che lo ritiene superfluo/tardivo oggi.

Per il discorso della notte/giorno, basterebbe fare 8 maxi campi: 2 ogni quarto di pianeta … 4 per ogni emisfero.
Nelle ore notturne gli impianti nei quarti successivi continuerebbero a produrre e rifornire enrgia.

Quali sono i “limiti/ostacoli”?
Il primo: ci dovrebbe essere una politica globale dell’energia, dove non c’e’ America, Italia, Germania, Russia, Iran, … ma … la Terra.
Il secondo: devono fare sistemi ridondanti per evitare che il crash di una centrale venga a portare disservizi alle nazioni, che il danneggiamento di un “cavo” non spenga interi paesi.
Il terzo: a fronte di un conflitto, di una rimostranza, essendo “in numero ridotto sul pianeta” potrebbero risultare punti sensibili di un attacco per mettere in ginocchi intere nazioni.
Il quarto: la politica energetica non solo dovrebbe essere globale, ma dovrebbe essere in capo alle autorità delle nazioni e non in mano a “magnate” al fine di garantire un servizio ottimale e fondamentale nella vita quotidiana.


Sia chiaro che si parla di fonti energetiche per la casa, l’industria, ma non per l’automotive.
Ritengo l’elettrico ancora distante dal poter sostituire i motori a scoppio, non tanto per prestazioni … ma per “velocità di ricarica”: alla moto/auto in 5-10 minuti abbiamo fatto il pieno con autonomia di 250-850 km … per una ricarica parziale servono quantomeno 45’, per una percorrenza di 400 km....
__________________

F A B I U L U S



Fiero e orgoglioso di essere un MOTOMAIALE
:tilla :bella :clafesta ! :briaco :eat :briaco4


Leggi e condividi:
Principe Brutto - Ride Safe - Suggerimenti per una Guida Sicura
Principe Brutto - Braking Point - Frenare meglio si può
Fabiulus non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 31/07/18, 19:17   #469
cts
Registrato
 
Registrato dal: Nov 2007
Ubicazione: Puglia (pendolare)
Moto: Una piccola giapponese (per sempre)
Auto: Una grande tedesca (per sempre)
Sesso: Maschio
Messaggi: 4427
predefinito Re: Il ritorno al nucleare.

Fabiulus... sei favoloso!

Hai centrato magnificamente tutti i punti con sintesi e senno! Complimenti!!!

Curiosità: che lavoro fai?
cts non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 01/08/18, 13:00   #470
crazyhead
Antani
 
L'avatar di crazyhead
 
Registrato dal: Jul 2006
Ubicazione: Quarto (NA)
Età : 49
Moto: Kawa ER-6n Silver "Yuki"
Auto: Aston Martin One-77
Sesso: Maschio
Messaggi: 10789
predefinito Re: Il ritorno al nucleare.

A distanza di anni continuo ad essere contro il nucleare. A nulla mi interessa quanto paghiamo la corrente se lo scotto e' quello di avere altre potenziali bombe nucleari sotto al qlo. Me ne frega niente che ne abbiamo al confine con la Francia. Se mi trovo in un campo minato non me ne dovrebbe fregare se ho da superare 10 o 30 mine? Non venitemi a parlare di terza e quarta generazione di centrali, aumentera' la sicurezza ma non diminuira' la possibilita' di un disastro nucleare.
Il discorso del costo della corrente elettrica si risolvera' quando verranno introdotte seriamente centrali che sfruttino energia rinnovabile.
L'energia rinnovabile si trova ovunque, eolico, solare, idroelettrico, addirittura dal moto delle maree o delle onde. Certo, i petrolieri non ne sono certamente contenti.
Pero' intanto in Marocco..... Per poter vedere il link devi essere Registrato
20 ore di corrente su 24
Anche se poi ci sono deficienti come questi pseudo ambientalisti Per poter vedere il link devi essere Registrato
__________________
DMAX lover
crazyhead non  è collegato   Rispondi quotando
Rispondi

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato

Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 04:13.


Powered by vBulletin versione 3.8.5
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana Team: vBulletin-italia.it

ER6ITALIA.com
Tutto il materiale presente nel Sito (immagini, loghi, articoli, messaggi, etc) appartiene ai legittimi proprietari.
Tale materiale può essere utilizzato gratuitamente al di fuori del Sito purché venga citata la fonte (ER6ITALIA.com) da chi lo ha prelevato.